ANTIQUARES: Vendita on-line di dipinti antichi, antiquariato on-line, antichità, arte antica, sculture antiche, oggetti d'antiquariato, cornici, dipinti antichi, antiquariato, mobili antichi, mobili antiquariato, oggetti antiquariato, quadri antichi, acquisto dipinti antichi, quadri, arte, aste, investimenti, valutazione dipinti antichi, gallerie d'arte, antichi dipinti

Scena Portuale – Olio su tela Fiammingo firmato Nicolaes Pietersz Berchem (1620 – 1683)

Fiammingook-t.jpgfiammingo4-t.jpgfiammingo20-t.jpg

Il nostro continuo viaggio alla ricerca di tesori del passato ci trasporta questa volta in un porto italiano del XVII secolo: l’opera che presentiamo oggi è infatti un capolavoro firmato da Nicolaes Pietersz Berchem, maestro fiammingo dal tratto straordinario per bellezza e vitalità.

Cenni Biografici sull’ autore
Nato ad Haarlem, in Olanda, nel 1620, apprese le basi della pittura sotto la guida di suo padre Pieter Claesz prima, e sotto una lunga lista di maestri fiamminghi poi, tra cui menzioniamo Jan Van Goyen, Pieter De Grebber, Jan Baptist Weenix.
Ci sono diverse tradizioni sull’origine del suo nome d’arte, Berchem o anche Berghem; pare infatti che derivi dal fiammingo “Berg hem!” ovvero “Salvatelo!”, esclamazione gridata dai suoi compagni di bottega presso l’atelier di Van Goyen, in un momento di baruffa in cui il giovane Nicolaes venne inseguito dal padre, probabilmente intenzionato a colpirlo. Studi più recenti hanno tuttavia registrato la meno affascinante ma forse più probabile notizia che il nome possa derivare dal toponimo del paese natale del padre, Berchem, appunto, presso Anversa.
Tra il 1642 ed il 1645 viaggiò in Italia, da dove tornò, come spesso accadeva per i Grand Tour, con un enorme numero di schizzi e bozzetti di paesaggi, che avrebbe poi utilizzato spessissimo nelle sue opere.
Non è improbabile che abbia ripreso anche in un secondo periodo (tra il 1650 ed il 1656) la sua permanenza italiana; è considerato a tutti gli effetti membro della seconda generazione dei pittori olandesi di paesaggi italiani, i cui viaggi in Italia erano una costante al fine di assorbire il romanticismo del belpaese, per poterlo poi riversare nelle opere realizzate.
Si spense ad Amsterdam, nel 1683, a 63 anni d’età.

L’opera che pubblichiamo è una istantanea colta quasi cinque secoli fa, che ha il suo punto focale nell’immagine della bella dama, accompagnata da una ancella, intenta a farsi leggere la mano da una chiromante mendìca, mentre intorno la vita portuale continua le sue normali attività.
Il desiderio di trasmettere l’affollamento e la caleidoscopicità della situazione offre al pittore il pretesto perfetto per mettere alla prova la propria abilità artistica e tecnica, illustrando con un raffinatissimo gioco di dettagli e movimenti la vita sulla banchina, tra mille colori, rumori e odori.
La firma, in basso a sinistra, chiaramente leggibile, riporta in corsivo “Berghem f.” (Altre Foto - in basso).
L’opera è straordinaria, oltre che per la oggettiva bellezza e perfezione di esecuzione, anche per lo stato di conservazione, che è impeccabile.
Priva di ritocchi, è stata rintelata nel secolo scorso a scopi conservativi.
Le misure della tela sono 65 x 51 cm, 79 x 67 con la cornice, realizzata artigianalmente e decorata a foglia d’oro.

Per la richiesta economica, trattandosi di opera non facilmente reperibile nel mercato antiquario, preghiamo di volerci contattare personalmente.

Venduto


fia4-t.jpgfiammingo1-t.jpgfiammingo2-t.jpgfia2-t.jpgfia51-t.jpgfiammingo5-t.jpgfiammingo7-t.jpgfiammingo81-t.jpgfiammingo9-t.jpgfiammingo11-t.jpgfiammingo12-t.jpgfiammingo13-t.jpgfiammingo14-t.jpgfiammingo17-t.jpgfiammingo16-t.jpgfiammingo6-t.jpgfiammingo20-t.jpgfiammingo10-t.jpgfiammingo18-t.jpgfiammingo19-t.jpgfiammingo21-t.jpg

Devi entrare per commentare questo articolo.