Antiquariato Cinese - Antiquares
1740
page-template-default,page,page-id-1740,theme-antiquares,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,vss_responsive_adv,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-32676

Antiquariato Cinese

Antiquares si occupa di valutazioni, acquisti e compravendita di antiquariato cinese.
Con il termine “Antiquariato Cinese” intendiamo tutti quegli oggetti della Cina Antica come mobili, suppellettili, giade, vasi e lavorazione della lacca.
MOBILI E ARREDI: Durante le dinastie Shang ed Han nelle case erano presenti stuoie e tappeti che avevano la funzione di sedie e letti. Con la dinastia Han comparvero i primi paraventi cinesi antichi: all’inizio essi erano costituiti da pannelli di tessuto o carta. Con l’evoluzione del gusto e dell’artigianato essi si arricchirono di intarsi in madreperla o di giada.
Gli antichi tappeti cinesi erano invece dei manufatti tessili policromi, ricchi di simboli filosofici e religiosi , realizzati tramite la tecnica Kesi (conosciuta come tecnica dell’arazzo).
L’arredamento come arte comincia a svilupparsi durante la dinastia T’Ang (618-907) nella quale fanno la comparsa oggetti laccati, lavori di intaglio ed intarsio. I mobili, bassi, furono da subito rappresentativi dello stile di vita e delle abitudini degli utilizzatori, spesso inginocchiati in preghiera. Solo a partire dal VI secolo fecero la loro comparsa mobili e sedie di altezza maggiore. Con la dinastia Song presero il sopravvento le prime linee curve ed asimmetriche, che scomparvero successivamente con l’avvento della dinastia Ming, sostituite appunto da uno stile più armonioso e attento alle decorazioni. Durante la dinastia Qing le decorazione furono più essenziali, uniche nel loro genere.
LACCA E GIADA: La lacca si diffuse soprattutto sotto la dinastia Song con nuove tecniche di lavorazione monocromatiche; durante la dinastia Ming invece fece la sua comparsa la lacca nera e rossa.
La giada era considerata un bene molto prezioso e possederne oggetti era considerato un buon auspicio. All’inizio vennero creati solo gioielli, ma successivamente venne utilizzata anche per altri oggetti quali teiere, scatole ecc.

CERAMICA: Nel corso delle varie epoche ha subito trasformazioni ed evoluzioni passando dalla terracotta neolitica alla ceramica nera, dalla ceramica bianca fino ad arrivare alla porcellana. L’evoluzione più determinante si ebbe sotto la dinastia Song con l’avvento dell’invetriatura, anche se naturalmente le ceramiche più pregiate bianche e blu si conobbero sotto la dinastia Ming e Qing.