Cenni biografici dei principali Pittori - F - Antiquares
12996
page-template-default,page,page-id-12996,theme-antiquares,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,vss_responsive_adv,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-32676

Cenni biografici dei principali Pittori – F

A     B     C     D     E     F     G     H     I     J     K     L     M     N     P     Q     R     S     T     U     V     Y     Z

FABRITIUS CAREL

Antiquares si offre di valutare dipinti attribuiti a Carel Fabritius o alla sua scuola.

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un’opera di questo o di altri autori che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità.

Siamo disponibili ad acquistare quadri di Carle Fabritius o di uno dei suoi allievi, dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo.

Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante.

Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro, di Carle Fabritius o del suo ambito pittorico.

 

Carel Fabritius  (Middenbeemster, 27 febbraio 1622 – Delft, 12 ottobre 1654) è stato uno degli allievi di Rembrandt. Nato da padre insegnante, dopo un breve lavoro come carpentiere, all’età di 18 anni si recò presto nella bottega di Rembrandt ad Amsterdam assieme a suo fratello Barent. A metà secolo si trasferì a Delft ma morì giovanissimo in seguito all’esplosione di un magazzino di polveri di sparo. Di lui rimangono poche opere. A differenza di Rembrandt gli sfondi dei suoi quadri erano molto luminosi e alcune sue caratteristiche le ritroviamo anche in altri pittori provenienti da Delft come Vermeer e De Hooch, per cui si presume che la sua influenza sia stata decisiva.

FERRARI GAUDENZIO

Antiquares si offre di valutare dipinti attribuiti a Gaudenzio Ferrari o alla sua scuola.

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un’opera di questo o di altri autori che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità.

Siamo disponibili ad acquistare quadri di Gaudenzio Ferrari o di uno dei suoi allievi, dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo.

Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante.

Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro, di Gaudenzio Ferrari o del suo ambito pittorico.

 

Gaudenzio Ferrari nasce a Valduggia tra il 1475 ed il 1480. I primi anni della sua attività sono a Milano dove era forte l’influenza di Bramante e leonardo. Si narra che sia stato allievo di Stefano Scotto (artista impegnato nella Fabbrica del Duomo Milanese).  Successivamente cominciano a sviluppare la sua opera presso Varallo Le prime opere del XVI secolo a lui riconducibili sono gli affreschi nella Cappella di Santa Margherita nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Varallo. In questo periodo compie un viaggio lungo l’Italia Centrale e subisce l’influenza del Perugino. Nel decennio successivo viene realizzato il ciclo di affreschi Storie della Vita e Passione di Cristo realizzate sul tramezzo della chiesa di S. Maria delle Grazie a Varallo. A partire dal 1520 inizia la sua opera più importante al Sacro Monte di Varallo. Al suo interno segnaliamo la Cappella della Crocifissione (1520-1526), la Cappella dell’Adorazione dei Magi (1526-1528). Durante questo perido non si dedica solamente al Sacro Monte ma su richiesta di altri Committenti realizza i Polittici della Colleggiata di Arona (1511) e di San Gaudenzio a Novara (1514-1521). Intorno al 1530 inizia la vera attività di pittore con gli affreschi rappresentanti le Storie della Vergine e le Storie della Maddalena realizzati (1532-1534) in San Cristoforo a Vercelli. Tra il 1534 ed il 1536 raffigura gli angeli musicanti ne Il Paradiso che accoglie l’Assunta (nota anche come Concerto degli Angeli) realizzato per la cupola del Santuario della Madonna dei Miracoli in Saronno (1534-1536). Nel 1537 si trasferisce a Milano e tra le sue opere ricordiamo gli affreschi della Cappella della Sacra Corona in Santa Maria delle Grazie (1540-1542), il San Paolo per Santa Maria delle Grazie e oggi al Musée des Beaux-Arts di Lione (1543), il San Gerolamo in San Giorgio al Palazzo, il polittico dell’Assunta per S. Maria di Piazza (con collaboratori) a Busto Arsizio. Una delle sue ultime opere è la pala dell’Ultima Cena, realizzata per la chiesa milanese di Santa Maria della Passione. Negli ultimi anni della sua carriera il suo principale collaboratore fu Giovanni Battista della Ceva che divenne in seguito il maestro di Giovan Paolo Lomazzo. Morì a Milano nel 1546.

FETTI DOMENICO

Antiquares si offre di valutare dipinti attribuiti a Domenico Fetti o alla sua scuola.

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un’opera di questo o di altri autori che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità.

Siamo disponibili ad acquistare quadri di Domenico Fetti o di uno dei suoi allievi, dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo.

Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante.

Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro, di Domenico Fetti o del suo ambito pittorico.

 

Domenico Fetti nacque a Roma nel 1589. Studiò con Ludovico Cigoli e nel 1614 si trasferì alla corte dei Gonzaga a Mantova su richiesta del Duca Ferdinando. Assieme a lui lavoravano il padre e la sorella. E’ in questo periodo e durante questo soggiorno mantovano che produce le sue opere più celebri: L’apoteosi della Redenzione affrescata nell’abside della Cattedrale di San Pietro e alcuni dipinti present nella Chiesa di Sant’Orsola. Famose sono le sue parabole evangeliche tra cui quella del Buon Samaritano, dei Ciechi e del Figliol Prodigo.
Il suo stile si ispirava a Caravaggio e Rubens con pennellate pastose e colori a volte troppo accesi. Altre sue opere da ricordare sono la Melanconia (1620) ora al Louvre , La Maddalena custodita nella Galleria di Doria Pamphilj, Andromeda e Perseo, Ero e Leandro custodite al Kunsthistorisches Museum di Vienna.
Morì a Venezia nel 1623.

FEUERBACH ANSELM

Antiquares si offre di valutare dipinti attribuiti ad Anselm Feuerbach o alla sua scuola.

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un’opera di questo o di altri autori che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità.

Siamo disponibili ad acquistare quadri di Anselm Feuerbach o di uno dei suoi allievi, dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo.

Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante.

Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro, di Anselm Feuerbach o del suo ambito pittorico.

 

Anselm Feuerbach nacque a Spira il 12 Settembre 1829. La famiglia lo ispirò agli astudi classico e fin da giovane si mise in evidenza con paesaggi e ritratti e divenne allievo di Schadow e Schirmer. Sviluppò la sua arte presso l’Accademia di Dussedolf e successivamente in giro per l’Europa Tra Monaco, Anversa e Parigi. Nel 1855 si trasferì in Italia a Venezia, Firenze e Roma. Si perfezionò in opere allegoriche, mitologiche e storiche. Morì a Venezia nel 1880. Brahms gli dedicò nel 1882 una della sue famose opere corali, La Nenia.

FIDANZA FRANCESCO

Antiquares si offre di valutare dipinti attribuiti a Francesco Fidanza o alla sua scuola.

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un’opera di questo o di altri autori che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità.

Siamo disponibili ad acquistare quadri di Francesco Fidanza o di uno dei suoi allievi, dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo.

Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante.

Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro, di Francesco Fidanza o del suo ambito pittorico.

FIORENTIN ROSSO

Antiquares si offre di valutare dipinti attribuiti ad Rosso Fiorentin o alla sua scuola.

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un’opera di questo o di altri autori che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità.

Siamo disponibili ad acquistare quadri di Rosso Fiorentin o di uno dei suoi allievi, dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo.

Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante.

Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro, di Rosso Fiorentin o del suo ambito pittorico.

FONTEBASSO FRANCESCO

Antiquares si offre di valutare dipinti attribuiti a Francesco Fontebasso o alla sua scuola.

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un’opera di questo o di altri autori che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità.

Siamo disponibili ad acquistare quadri di Francesco Fontebasso o di uno dei suoi allievi, dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo.

Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante.

Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro, di Francesco Fontebasso o del suo ambito pittorico.

 

Francesco Salvatore Fontebasso è stato uno dei principali esponenti del rococò veneziano.
Nato a Venezia il 4 Ottobre 1707 si formò nella bottega di Salvatore Ricci. Dove un breve soggiorno a Roma nel quale dipinse la Cena di Baldassarre ed Adamo ed Eva, tornò a Venezia e subì l’influenza del Tiepolo come si può evidenziare dai suoi dipinti come l’Adorazione dei Pastori e lo Sposalizio di Santa Caterina. Intorno a metà secolo venne chiamato dai proprietari della Ca Zenobio nei pressi di Treviso e dipinse numerosi affreschi e alcune tele che oggi ritroviamo in collezioni private. La sua opera si estesa anche in città vicine quali Padova e Trento e tra gli anni 1761-62 si recò presso il Palazzo d’Inverno di San Pietroburgo ove realizzò alcune opere. I suoi temi pittorici prediletti erano rappresentati da scene mitologiche e bibliche e da ritratti. Morì a Venezia il 31 Maggio 1769.

FORLI MELOZZO (DA)

Antiquares si offre di valutare dipinti attribuiti a Melozzo Da Forlì o alla sua scuola.

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un’opera di questo o di altri autori che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità.

Siamo disponibili ad acquistare quadri di Melozzo Da Forlì o di uno dei suoi allievi, dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo.

Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante.

Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro, di Melozzo Da Forlì o del suo ambito pittorico.

FRAGONARD JEAN HONORE'

Antiquares si offre di valutare dipinti attribuiti a Jean Honoré Fragonard o alla sua scuola.

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un’opera di questo o di altri autori che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità.

Siamo disponibili ad acquistare quadri di Jean Honoré Fragonard o di uno dei suoi allievi, dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo.

Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante.

Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro, di Jean Honoré Fragonard o del suo ambito pittorico.

FRANCKEN FRANS

Antiquares si offre di valutare dipinti attribuiti a Frans Francken o alla sua scuola.

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un’opera di questo o di altri autori che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità.

Siamo disponibili ad acquistare quadri di Frans Francken o di uno dei suoi allievi, dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo.

Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante.

Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro, di Frans Francken o del suo ambito pittorico.

FURINI FRANCESCO

Antiquares si offre di valutare dipinti attribuiti a Francesco Furini o alla sua scuola.

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un’opera di questo o di altri autori che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità.

Siamo disponibili ad acquistare quadri di Francesco Furini o di uno dei suoi allievi, dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo.

Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante.

Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro, di Francesco Furini o del suo ambito pittorico.

 

Francesco Furini nacque a Firenze il 10 Aprile 1603 da una famiglia povera e divenne presto allievo di Matteo Rosselli. Tra i suoi colleghi di bottega ricordiamo Lorenzo Lippi,  Baldassare Franceschinie Giovanni da San Giovanni; assieme a quest’ultimo nel 1619,  si trasferisce a Roma e subisce l’influenza di Caravaggio. Dopo un breve soggiorno a Venezia, rientra a Firenze e tra i suoi committenti figura Galielo Galilei: nella pala d’altare dedicata all’Assunzione della Vergine disegna una luna pallida piena di crateri in onore dello scienziato. Nel 1632 produce la sua opera più importante Ila e le Ninfe custodita presso la Galleria Palatina, e Morte di Rachele. Nel 1633 diventa prete e i suoi soggetti si svilupperanno prevalentemente nel campo religioso; di questo periodo si ricordano: San Sebastiano, la Cacciata di Adamo ed Eva, Sansone e Dalila, Santa Lucia. Nel 1636 si dedica alla decorazione di Palazzo Pitti. Nel 1645 si trasferisce a Roma dove si ritrova a dipingere donne nude, ma non sempre riesce a trovare modelle adatte al suo obiettivo e talvolta ricorreva a manichini o a vecchi disegni. Alla fine ci troviamo davanti ad un pittore che dipinge nudi femminili, soggetti religiosi e biblici (soprattutto durante il suo periodo ecclesiastico presso la Parrocchia di Sant’Ansano in Mugello). Più vicino al manierismo che non al barocco. Muore a Firenze il 19 Agosto 1646.