San Valentino - Antiquares
12503
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-12503,theme-antiquares,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,vss_responsive_adv,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-32676

San Valentino

Antiquares si offre di valutare dipinti raffiguranti
San Valentino

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un'opera, con questo soggetto, che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità. Siamo disponibili ad acquistare quadri raffiguranti San Valentino dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo. Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante. Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro.

Category
Iconografia, V
About

Nato a Interamna (oggi Terni), in una famiglia patrizia, fu convertito al cristianesimo e consacrato vescovo di Terni nel 197, a soli 21 anni. Nell’anno 270 Valentino si trovava a Roma, per predicare il Vangelo e convertire i pagani. Venne invitato dall’Imperatore Claudio II il Gotico a rinunciare al Cristianesimo e sospendere la celebrazioni. Valentino, non solo si oppose, ma tentò di convertire lo stesso imperatore che lo graziò. L’Imperatore Aureliano, succeduto a Claudio, lo fece arrestare e portare lungo la Via Flaminia per flagellarlo. Venne decapitato il 14 Febbraio del 273, all’età di 97 anni, per mano del soldato romano Furius Placidus. Secondo alcune narrazioni, la causa del suo martirio sarebbe da ricercare nelle nozze celebrate dallo stesso Valentino, tra il legionario romano Sabino (pagano) e la cristiana Serapia. Il suo emblema è il bastone pastorale.