Sant' Ignazio di Loyola - Antiquares
12468
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-12468,theme-antiquares,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,vss_responsive_adv,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-32676

Sant’ Ignazio di Loyola

Antiquares si offre di valutare dipinti raffiguranti
Sant’ Ignazio di Loyola

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un'opera, con questo soggetto, che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità. Siamo disponibili ad acquistare quadri raffiguranti Sant’ Ignazio di Loyola dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo. Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante. Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro.

Category
I, Iconografia
About

Religioso spagnolo, fondatore dei Gesuiti. Nacque ad Azpeitia nel 1491, figlio di Don Yanez e Donna Marina Saenz. Scelse, come da tradizione di famiglia, la carriera militare. Nel 1521 difese la città di Pamplona dagli attacchi dei Francesi, ma rimase ferito. Durante la convalescenza, avvenne la sua conversione. Si rifugiò per circa un anno presso Montserrat, nell’abbazia benedettina si spoglio dei suoi abiti cavallereschi, facendo voto di castità perpetua. In una grotta poi, si ritirò a meditare e pregare.  Compose qui gli Esercizi Spirituali. Dopo aver studiato a Parigi, nel 1534 fondò la Compagnia di Gesù, basata sul voto di castità e povertà. L’attività dei Padri Pellegrini, che in seguito presero il nome di Gesuiti, si sviluppò da qui in tutto il mondo. Il 27 Settembre del 1540, Papa Paolo III approvò la Compagnia di Gesù. Nel 1548 venne fondato il primo Collegio dei Gesuiti, a Messina. Morì a Roma nel 1556. Nelle raffigurazioni si riconosce per la presenza del monogramma di Cristo (JHS).