Santa Teresa d’Avila - Antiquares
12599
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-12599,theme-antiquares,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,vss_responsive_adv,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-32676

Santa Teresa d’Avila

Antiquares si offre di valutare dipinti raffiguranti
Santa Teresa d’Avila

Potete richiedere il nostro parere, per una stima del valore di un'opera, con questo soggetto, che avete in collezione, o che avete ricevuto in eredità. Siamo disponibili ad acquistare quadri raffiguranti Santa Teresa d’Avila dopo una prima visione in foto ed un successivo approfondimento dal vivo. Potete utilizzare i moduli di contatto o i form di valutazione, per una prima stima gratuita e non vincolante. Riceverete una prima indicazione sul valore reale del vostro quadro.

Category
Iconografia, T
About

Teresa di Gesù, o d’Ávila, al secolo Teresa Sánchez de Cepeda Dávila y Ahumada, nacque ad Avila, il 28 Marzo 1515, terzogenita di Alfonso Sánchez de Cepeda e di Beatrice de Ahumada. All’età di venti anni, fuggì di casa e si ritirò nel Carmelo di Avila. Fino al 1555 soffrì molto, a causa di malattie e crisi spirituali, ma riuscì a raggiungere quella che lei definì la sua “conversione”, favorita anche dall’incontro con grandi direttori spirituali. All’interno del Carmelo concepì la riforma che prese il suo nome. Fondò l’ Ordine delle Monache e successivamente quello dei Carmelitani Scalzi, riconducendoli all’antica e severa austerità. Costituì ben 32 conventi, sparsi non solamente in tutta la Spagna, ma anche in Portogallo. Morì durante uno di questi viaggi ad Alba De Tormes, nel 1582. Non possedeva una cultura propriamente letteraria, scriveva quasi tutto in prosa, in lingua castigliana, in stile semplice e schietto, in cui esprimeva i più ardui concetti della teologia mistica. Tra i suoi scritti di maggior rilievo segnaliamo il “castello interiore” , chiamato anche “Mansioni”,  itinerario dell’anima alla ricerca di Dio, il “Cammino di perfezione”, e dalle “Fondazioni”, oltre a molte massime e preghiere. E’ raffigurata con indosso l’abito delle carmelitane scalze e con il cuore trafitto, come attributo.